My Sweet Moon Deena - Dal 20 al 22 luglio
My Sweet Moon Deena - Al castello di Novara

La "Swing Era" non è stata, come è abitudine credere, solo l'era delle big bands come quelle di Glenn Miller, Duke Ellington, Count Basie e Bennie Goodman, ma anche il periodo dei piccoli gruppi swing format i da 4/ 6 musicisti: le formaz ioni che accompagnavano Billie Holiday, il quartetto di Bennie Goodman, i gruppi di Don Byas, Cootie Williams, di Lester Young e d i Coleman Hawkins ne furono l'esempio.

I Jumping Jive ricreano questo sound proponendo una serie di melodie indimenticabili di autor i come George Gershwin (A Foggy Day, Oh, Lady Be Good, But Not For Me), Cole Porter (Night And Day, Easy To Love), Richard Rodgers (My Romance, This Can't Be Love), Duke Ellington (Sophisticated Lady, Prelude To A Kiss) e Antonio Car los Jobim (The Girl Of Ipanema, Desafinado, How Insensit ive).

Il repertorio dei Jumping Jive spazia dalla musica piacevole e ballabile dello swing passando ad un'espressione più difficile fatta di irregolarità ritmiche e frasi estremamente frammentate.

La rivoluzione stilistica rappresentata dal "Bebop", dal ritmo scattante e frenetico, cercando di recuperare gli aspetti più profondi della musica jazz.

Sono così presentati brani di Thelonius Monk, Charlie Parker , Dizzie Gillespie, Sonny Rollins, Wayne Shorter, Charles Mingus, Miles Davis , etc.

Il gruppo esprime le proprie sonorità. sia in modo "discreto" e soft sia swingante e sonora a seconda del luogo e dell'occasione ove è chiamato ad esibirsi.

Una particolare caratteristica che contraddistingue le esibizioni dei Jumping Jive è la proposta di serate musicali definite "Jazz on Demand" dove gli ospiti diventano componente attiva nel decidere i brani che la band suonerà.

La Band si presenta in abito idoneo alle circostanze e può esibirsi in formazione da 3 a 7 elementi; può quindi arricchirsi della collaborazioni di altri strumenti: tromba, trombone e voce solista .

Formazione
Silvano TamburiniPianoforte
Marcello NoiaSax tenore, clarinetto
Luca GarlaschelliContrabbasso
Marcello ColòBatteria